"What about me?" di Paul Verhaeghe


Il saggio dello psicoanalista belga Paul Verhaeghe è una buona introduzione al tema delle conseguenze psicologiche legate all'affermarsi, negli ultimi decenni, dell'ideologia neoliberista.

  • La prima parte del libro consiste in una presentazione del concetto di identità. L'identità individuale si sviluppa nella relazione del soggetto con il contesto sociale. Di conseguenza, le norme e i valori trasmessi dalla società in cui si vive condizionano la formazione dell'identità dei suoi membri.

  • Perciò corrisponde ad un falso mito l'idea per cui la società di oggi sarebbe caratterizzata da una "perdita di valori" e ad uno "smarrimento dell'identità". Per quanto in molti oggi avvertano un senso di disorientamento, ciò non significa che la nostra cultura abbia rinunciato a plasmare l'identità delle persone. Questa influenza esterna, oggi, coincide con la pressione esercitata dall'ideologia economica neoliberista.

  • I nuovi "valori" del neoliberismo promuovono la competizione tra gli individui e l'acquisizione di competenze che, secondo i sostenitori del sistema meritocratico, dovrebbero garantire agli individui più meritevoli un avanzamento sociale (un nuovo Darwinismo sociale). In realtà, a livello psicologico, si genera un doppio effetto negativo. Chi non possiede le competenze richieste dal mercato viene considerato un "fallito", e da ciò deriva un'atteggiamento auto-accusatorio di svalutazione. Chi invece ottiene "successo", deve sottostare a ritmi produttivi sempre più insostenibili e ad una misurazione quantitativa della propria performance lavorativa.

  • Nell'ultima parte del saggio l'autore afferma che una via d'uscita è possibile. Dopo aver dimostrato la rilevanza dell'influenza ambientale sulle scelte, i comportamenti e il benessere individuale, segnala la possibilità di produrre un cambiamento nella cultura economica per generare effetti positivi sullo stato di salute delle persone e sul loro senso di realizzazione e appagamento.

Libro: P. Verhaeghe, What about me?: The Struggle for Identity in a Market-Based Society, Scribe Publications, London 2014, 265 pp.